#Winepairing feat. CASCINA CHICCO NEBBIOLO METODO CLASSICO w/Angus Martella

Buongiorno cari Winelovers e ben tornati sul sito di Cantina Social.

Era da un po’ che mancavamo con la parte editoriale e dobbiamo dire che ci è davvero mancato letteralmente scrivere le nostre avventure. Sono stati mesi davvero interessanti e purtroppo ci hanno un pochino portato via da questa serie di articoli. Soprattutto di articoli sul #WINEPAIRING che, come ben sapete, sono la parte più divertente e soprattutto curiosa del nostro intero progetto.

In questi mesi abbiamo conosciuto un sacco di gente nuova e soprattutto di realtà di altissimo livello con cui stiamo iniziando un nuovo percorso di collaborazioni che cercheremo di sviluppare al meglio nei prossimi mesi.

Oggi infatti insieme al nostro Chef Alessandro Fiorio siamo tornati in cucina, anzi, in questo caso nel nostro BACKYARD e abbiamo “giocato” con due eccellenze italiane, la prima è una realtà davvero molto interessante, un progetto che nasce dalla passione e dalla percorso di studi di due fratelli salentini che hanno deciso di allevare ABERDEEN ANGUS nel pieno rispetto dell’animale e del territorio, sono i fratelli Martella dell’azienda FRATELLI MARTELLA .  L’altra invece è letteralmente un pezzo di storia enologica non solo piemontese, una storia che avevamo già affrontato e che oggi ampliamo insieme ad un loro grandissimo progetto; stiamo parlando di CASCINA CHICCO e dei loro METODO CLASSICO a base di Nebbiolo. La cuvèe zero e la cuvèe zero Rosè, due espressioni di un vitigno che sempre più si rivela versatile e che si lascia plasmare a piacere dalle sapienti mani del team della storica cantina di Canale.

Abbiamo deciso di parlare di Metodo Classico a base di Nebbiolo perchè siamo fan di questa vinificazione da sempre, da quando lo abbiamo scoperto cinque o sei anni fa, in tempi non sospetti, laddove le prime bottiglie iniziavano a comparire nelle varie enoteche specializzate. Fino a ieri era estate e di conseguenza non abbiamo voluto rinunciare al Vitigno preferito di Matte neanche ad Agosto.

Abbiamo preparato la nostra cucina esterna, abbiamo acceso i bbq, settato i Roner per la cottura CBT e abbiamo preso un Campanello di Angus dei fratelli martella insieme a delle fantastiche bistecche!

La cosa bella del Nebbiolo Metodo classico è la sua innata acidità ma soprattutto la sua struttura che ben si sposano con piatti importanti e soprattutto che non rilegano questi vini agli aperitivi o soprattutto solo al pesce o la carne bianca.

Il nostro chef si è davvero divertito a creare una ricetta davvero particolare che abbiamo poi abbinato al loro Cuvèe Zero. Un Blanc de Noir davvero interessante con una bolla persistente e soprattutto una freschezza degna di nota con una persistenza intensa e piacevolissima. Si è benissimo sposato con queste fettine di Campanello cotte Cbt e poi abbrustolite e accompagnate da un chutney di Pesche sciroppate ( un tributo alla storia famigliare della cantina, che ha avviato la propria “fortuna” proprio con la coltivazione  delle pesche. Un piatto interessante, fresco, estivo ma allo stesso tempo complesso nella sua semplicità. La particolarità degli angus allevati dai fratelli Martella è nella ricerca e nella qualità del foraggio che conferiscono alle bestie un gusto davvero intenso che ti esplode in bocca ad ogni morso e l’intensa delicatezza del Cuvèe Zero ha esaltato in maniera esemplare la carne.

Adriano invece ha voluto calcare la mano, lanciando la sfida al Cuvèe Zero Rosè, abbinando delle bistecche degne di questo nome! Cuocendole semplicemente nel BBQ e senza l’aggiunta di nessun gusto, la trama tannica, la struttura e soprattutto la freschezza del 100% Nebbiolo con sosta sulle bucce di 50 Minuti, sono state un tripudio di sinergia! Il grasso si scioglieva in bocca e veniva pulito perfettamente dall’acidità del vino, mentre la carne si è spostata perfettamente con la struttura e il tannino.

Abbiamo passato davvero un piacevole pomeriggio insieme ai nostri amici e a queste due bellissime realtà. La cosa che più ci ha colpito e continua a colpirci da parte dei prodotti di CASCINA CHICCO è la qualità e l’impegno che mettono in ogni loro prodotto, non lasciano nulla al caso, proprio come la sala del remuage, una stanza che Matteo e John hanno avuto modo di poter vedere dal vivo, uno spettacolo vero e proprio con tanto di affreschi e pupitres eleganti, proprio a far capire, nel caso in cui non bastasse il prodotto, quanto loro ci tengano a queste due referenze che apprezziamo ogni giorno di più e che abbiamo imparato a godere in diversi contesti.

Enjoy it!

Segui Cascina Chicco su INSTAGRAM!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: